• imgSlide8.png
  • imgSlide4a.png
  • imgSlide9.png
  • imgSlide5.png
  • imgSlide1.png
  • imgSlide10a.png
  • imgSlide7.png
  • imgSlide2a.png
  • imgSlide6a.png
  • imgSlide3.png
  • imgSlide11a.png
  • imgSlide0.png

Certificato telematico di gravidanza

Con circolare n. 82 del 04/05/2017 l'INPS informa di aver attivato la procedura per la telematizzazione del certificato medico di gravidanza, come previsto dal Codice dell'Amministrazione Digitale.

I medici dipendenti e convenzionati con il SSN, già abilitati al rilascio dei certificati di malattia, adesso con le stesse credenziali possono inoltrare per via telematica il certificato di gravidanza e il certificato di interruzione di gravidanza, senza più alcun obbligo per la donna lavoratrice di inoltrare il certificato al datore di lavoro che potrà consultare il certificato direttamente sul portale dell'INPS (in maniera del tutto analoga a quanto già avviene per i certificati di malattia).

Per un periodo transitorio fino al 4 agosto 2017 l'INPS accetterà anche i certificati redatti in forma cartacea, fermo restando che la modalità telematica deve fin da subito considerarsi quella prioritaria.

Per maggiori informazioni: https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%20numero%2082%20del%2004-05-2017.htm

Posizione dei Medici di Famiglia sui vaccini

Il Presidente e il Consiglio dell’Ordine dei Medici di Firenze esprimono vivo apprezzamento per la importante posizione deontologica, scientifica e professionale assunta sul fondamentale tema dei vaccini dai medici di famiglia dell’ASL Toscana Centro, nella convinzione che il pacato e corretto colloquio con i singoli cittadini rappresenti la risposta più ferma ed efficace a qualsiasi antivaccinismo antiscientifico e rappresenti lo strumento idoneo per la tutela della salute dei singoli e della collettività.

"EuroMedi": attenzione alla bufala!

In questi giorni stanno arrivando per posta a vari medici dei moduli spediti da un sedicente "EuroMedi - European Medical Directory" che sono simili in tutto e per tutto all'ingannevole iniziativa di qualche anno fa perpetrata dall'altrettanto famigerato "Registro Italiano Medici".

Dietro l'apparenza di una innocua scheda di aggiornamento dei dati, in realtà il modulo nasconde un costoso abbonamento (ben 877 euro) ad un fantomatico servizio internet, del tutto inutile.

Si raccomanda ai colleghi la massima attenzione: non firmate e non rispedite il modulo!!

Dignità, decoro e riservatezza sempre e comunque

Il Ministero della Salute ha richiamato l’attenzione della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e delle Federazioni delle altre professioni sanitarie in merito al problema della diffusione di foto e video da parte di professionisti all’interno di strutture sanitarie.

In sintesi, il Ministero segnala il dilagare del fenomeno della pubblicazione di fotografie o “selfie” sui social network scattate da operatori sanitari durante l’esercizio dell’attività lavorativa all’interno di corsie di ospedali o addirittura di sale operatorie, in alcuni casi sfociando in evidenti violazioni della privacy dei pazienti.

La Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, nell’accogliere la sollecitazione del Ministero, ricorda che per un medico che ha pronunciato il giuramento professionale è inaudito che si realizzino simili comportamenti, che violano in modo gravissimo la deontologia professionale. Il rispetto dell’individuo, la tutela del segreto, il decoro professionale impongono di evitare assolutamente tali comportamenti particolarmente disdicevoli.

La FNOMCeO è convinta che questi fenomeni riguardino una minima parte dei tanti medici quotidianamente operanti nelle strutture sanitarie italiane, ma invita comunque ogni collega al massimo rispetto della deontologia professionale affinché non si ripetano comportamenti come quelli segnalati.

Proposta di legge Toscana sulle vaccinazioni: la posizione dell'Ordine

In merito alla proposta di legge in discussione al Consiglio Regionale Toscano in merito alle vaccinazioni in favore dei minori, l'Ordine dei Medici di Firenze ha diramato il seguente comunicato stampa:

Il Consiglio dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Firenze auspica con forza che il Consiglio Regionale, che ha sempre dimostrato attenzione estrema ai valori ispiratori del Servizio Sanitario, approvi celermente la proposta di legge sulle "Disposizioni in merito alle vaccinazioni per i minori di età" nel testo licenziato dalla Giunta Regionale, nonostante le pressioni frutto di preoccupazioni scientificamente insussistenti, e che le forze politiche trovino unità di intenti a difesa della salute della popolazione toscana.