• imgSlide0.png
  • imgSlide10a.png
  • imgSlide7.png
  • imgSlide8.png
  • imgSlide11a.png
  • imgSlide3.png
  • imgSlide6a.png
  • imgSlide5.png
  • imgSlide2a.png
  • imgSlide9.png
  • imgSlide4a.png
  • imgSlide1.png

Guida al "Decreto Vaccini"

Il Ministero della Salute ha pubblicato una "Guida al Decreto Vaccini" con la quale vengono illustrate le novità introdotte dalla norma, a seguito della sua definitiva approvazione del Parlamento del 28 luglio scorso.

Tale "Guida", unitamente ad ogni altra informazione utile sulla materia, è disponibile sul sito ministeriale www.salute.gov.it/vaccini.

 

Deducibilità delle spese di formazione

La recente Legge 22 maggio 2017 n. 81 recante misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale, ha approvato anche alcune misure sulla deducibilità delle spese di formazione.

In particolare l'art. 9 della suddetta Legge ha modificato in parte l'art. 54 comma 5 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (DPR 917/1986) rendendo integralmente deducibili, entro il limite massimo annuo di 10.000 euro, le spese sostenute per l'iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale, nonché le spese di iscrizione a convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e di soggiorno.

Contro il Morbillo

L'Unità Operativa di Igiene e Sanità Pubblica della ASL Toscana Centro ha pubblicato una locandina per ricordare a tutti i medici i comportamenti adeguati per fronteggiare le infezioni da Morbillo.

Questo il testo della locandina:

Certificato telematico di gravidanza

Con circolare n. 82 del 04/05/2017 l'INPS informa di aver attivato la procedura per la telematizzazione del certificato medico di gravidanza, come previsto dal Codice dell'Amministrazione Digitale.

I medici dipendenti e convenzionati con il SSN, già abilitati al rilascio dei certificati di malattia, adesso con le stesse credenziali possono inoltrare per via telematica il certificato di gravidanza e il certificato di interruzione di gravidanza, senza più alcun obbligo per la donna lavoratrice di inoltrare il certificato al datore di lavoro che potrà consultare il certificato direttamente sul portale dell'INPS (in maniera del tutto analoga a quanto già avviene per i certificati di malattia).

Per un periodo transitorio fino al 4 agosto 2017 l'INPS accetterà anche i certificati redatti in forma cartacea, fermo restando che la modalità telematica deve fin da subito considerarsi quella prioritaria.

Per maggiori informazioni: https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%20numero%2082%20del%2004-05-2017.htm

"EuroMedi": attenzione alla bufala!

In questi giorni stanno arrivando per posta a vari medici dei moduli spediti da un sedicente "EuroMedi - European Medical Directory" che sono simili in tutto e per tutto all'ingannevole iniziativa di qualche anno fa perpetrata dall'altrettanto famigerato "Registro Italiano Medici".

Dietro l'apparenza di una innocua scheda di aggiornamento dei dati, in realtà il modulo nasconde un costoso abbonamento (ben 877 euro) ad un fantomatico servizio internet, del tutto inutile.

Si raccomanda ai colleghi la massima attenzione: non firmate e non rispedite il modulo!!