Quota annuale di iscrizione all'Ordine

La quota annuale di iscrizione all’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Firenze è stata fissata dal Consiglio Direttivo (deliberazione n. 141 del 15/12/2003) nei seguenti importi: 

- € 130,00 annui per l’iscrizione all’Albo dei Medici Chirurghi oppure per l’iscrizione all’Albo degli Odontoiatri;

- € 237,00 annui per la contemporanea iscrizione all’Albo dei Medici Chirurghi e all’Albo degli Odontoiatri.

Entrambe le quote sono comprensive della quota annua di pertinenza della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici (€ 23,00 annui per persona fisica).

La gestione della procedura di incasso, rendicontazione e recupero delle quote annuali dell’Ordine di Firenze è affidata alla società Italriscossioni Srl, autorizzata dal Ministero dell’Economia alla gestione della fiscalità locale.

Il pagamento della quota deve avvenire entro il 28 febbraio di ogni anno e può essere effettuato secondo le seguenti modalità:

- Utilizzando il bollettino postale pre-compilato che verrà spedito a domicilio dalla società Italriscossioni Srl in tempo utile per il pagamento entro il 28 febbraio. In ogni caso, è possibile anche utilizzare un bollettino postale in bianco indicando come beneficiario “Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Firenze”, il numero di conto corrente postale 20687505, e la causale “Quota di iscrizione all’Ordine anno….”;

- Chiedendo l'addebito automatico e ricorrente tramite procedura SDD (ex RID). Per attivare il servizio è necessario presentare all'Ordine il modulo allegato corredato di documento di riconoscimento valido, tenendo presente, però, che tale servizio non potrà essere attivato per l’anno di presentazione del modulo, ma solo a partire dal pagamento della quota dell’anno successivo.

- Disponendo un bonifico bancario in favore dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Firenze, utilizzando il codice IBAN IT58 R076 0102 8000 0002 0687 505 e indicando nella causale il proprio codice fiscale;

- Utilizzando la propria carta di credito per il pagamento on-line sul sito della società che gestisce l’incasso delle quote: http://italriscossioni.it nella pagina “paga online”.

Il ritardato pagamento comporterà l’applicazione di una penale di € 10,00.

In caso di smarrimento, per ottenere una copia della attestazione di pagamento, è necessario richiederla a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando il proprio nominativo, il codice fiscale e l'annualità di riferimento.

La quota di iscrizione all'Ordine (a differenza dei contributi ENPAM) non è un contributo con finalità pensionistica, per cui non è deducibile dal reddito come lo sono invece i contributi pensionistici. Tuttavia i medici e gli odontoiatri che esercitano in libera professione e che compilano il quadro dei redditi di Lavoro Autonomo della dichiarazione dei redditi, possono inserire la quota di iscrizione all'Ordine fra le spese per la produzione del reddito.

Attenzione: in caso di mancato pagamento, l’art. 11 del DLCPS 13/09/1946 n. 233 prevede la cancellazione dall’Albo e, quindi, l’impossibilità ad esercitare la professione.