Calendario eventi

Add Event
Aggiungi evento
Categories
Visualizza per categorie

LA RICERCA DEI SEGNI. DALLA SEMEIOTICA TRADIZIONALE ALLA VISUAL MEDICINE

Da Lunedì, 24 Giugno 2019 -  08:00
a Mercoledì, 26 Giugno 2019 - 18:45

Modello di formazione
» Modulo 1: 24-26 giugno 2019
Fase di formazione frontale (24 ore). Obiettivo: sistematizzazione della propedeutica e del metodo.
» Modulo 2: 09-10 settembre 2019
Fase di formazione in laboratorio e simulation training (16 ore). L’attività pratica sul paziente e la
disponibilità di simulatori ad alta fedeltà avvicinerà i partecipanti alle applicazioni cliniche (addome
superiore, rene e vie urinarie, grandi vasi, apparato genitale femminile e maschile, collo, tiroide e
ghiandole endocrine, apparato cardiovascolare) e alle applicazioni B-Mode, color Doppler,
elastosonografia.


Organizzazione: Eureka srl
Crediti ECM: 40
Luogo: Aula Magna, Scuola Medica Pisa
Contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo progetto muove dal presupposto che nel prossimo futuro la semeiotica convenzionale al letto del malato dovrà necessariamente integrarsi con un imaging di prima linea, non invasivo, ben tollerato e ripetibile come l’ecografia. La miniaturizzazione delle apparecchiature e il contenimento dei costi degli strumenti portatili ha favorito una diffusione capillare della tecnica nei reparti di Medicina Interna e discipline affini, nelle strutture di cura intensiva e di primo soccorso, nella medicina generale e di territorio. All'ecografista internista o al radiologo dedicato rimarrà il ruolo di operatore di secondo livello. Sempre più spesso, pertanto, nella borsa del mestiere, le nuove generazioni con lo stetoscopio e lo sfigmomanometro avranno anche un piccolo ecoDoppler con l’ingombro di un tablet o di un i-phone. Questa proposta didattica vorrebbe rappresentare un modello formativo universitario condiviso con l'AOUP per i medici in formazione operanti presso l'Azienda e studenti del CDL magistrale del 5-6 anno. La qualità della formazione sarà garantita da un corpo docenti con larga esperienza operanti in varie UUOO dell'AOUP ed in vari settori come la Medicina Interna, la Radiologica la Chirurgia. Il ricorso a docenti esterni sarà limitato a pochi esperti di livello internazionale.

indietro